7240206d-25e1-4f74-94c3-7a152cc5c859

31.08.2017 CS: “CORSA AD OSTACOLI A VIA VINCENZO RUSSO”

10906009_617824091679643_2713017336644995282_n

COMUNICATO STAMPA

CORSA AD OSTACOLI!

In data 10.02.2017, decreto del Provveditore n° 3869, sono stati aggiudicati i lavori di via Vincenzo Russo – Nocera Superiore con un ribasso pari al 21.731% ed un importo di contratto pari ad € 483.001,44 (incluso € 16.222,66 per oneri della sicurezza).

Dai documenti di gara si apprende che il termine ultimo fissato dalla Stazione Appaltante, per la conclusione dei lavori, è pari a 180 giorni ribassabili, dall’offerente, fino ad un massimo di 126 gg.

I lavori sono stati consegnati in data 15.05.2017 ed, in pari data, è emesso un “Piano di viabilità alternativo” dalle ore 7.30 di lunedi 15.05.2017 alle ore 17.00 di mercoledi 14.06.2017. Il piano prevede l’istituzione del senso unico di marcia (tratto compreso tra via S. Clemente a via Petrone) e la creazione di un percorso alternativo per autoveicoli provenienti da via S. Clemente.

“Si parte dalla stazione per non arrecare disturbo alla tradizionale edizione dei madonnari che potrà svolgersi in assoluta tranquillità”….questo è stato il proclama.

Ad oggi i lavori sono completamente fermi, i marciapiedi sono in più punti impraticabili. I pedoni sono costretti a bypassare gli ostacoli camminando di fatto nella carreggiata stradale, per i diversamente abili stiamo ancora cercando una soluzione, gli anziani arrancano.

I lavori avrebbero dovuto concludersi in data 18.09.2017 ed al 30 agosto ci poniamo le seguenti domande:

– perchè i lavori sono, di fatto, fermi da oltre 60 giorni e si sono “cantierizzati” ma non completati appena 130 metri (tutta via Russo è oltre 1 km)?

– perchè continuano i disagi alla viabilità se di fatto non ci sono lavorazioni in corso?

– è un semplice problema di “forniture” che impedisce l’avanzamento lavori? Se così fosse, era proprio necessario “danneggiare” in più punti i marciapiedi creando problemi unicamente alla viabilità pedonale obbligandola a transitare nella carreggiata?

– le forniture non sono già previste nel capitolato di appalto? Perchè tutto questo tempo?

– le autorizzazioni dal genio civile sono già state rilasciate?

– saranno addebbitate penali all’impresa per i ritardi alle lavorazioni, atteso che il termine lavori è di fatto tra poco più di 20 giorni?

Speriamo di avere presto risposta ai nostri dubbi, auspicando che lo stato di disagio non permanga per i prossimi mesi.

Portavoce Polis Sviluppo e Azione

Mimmo Oliva

 

Per eventuali info Addetto Stampa Marianna Considerato contatto:3929633982 mail: ufficiostampa@polis-sa.it