festa 8 marzo

“QUANDO IL ROSA NON E’ UN COLORE MA UN MODO DI ESSERE : LA DONNA ED IL SUO MONDO”

INIZIO ORE 11 CONVEGNO “Difendersi dal cancro è possibile: prevenzione, cura e aspetti psicopatologici dei tumori femminili”. Saluti: Mimmo Oliva -Portavoce Polis Sa Moderatore: Dott. Pierdomemico Di Benedetto Endoscopista chirurgico del team della Clinica Salus di Battipaglia Introduzione: Ricci Maria Ferderica Responsabile LILT Sezione di Salerno. Interventi: “Prevenzione a partire dalla tavola” Dott.ssa Mariangela Rossi […]

LOCANDINA SANITA'

I VENERDI’ DELLA BUONA AMMINISTRAZIONE : Primo incontro “SANITA’ PREVENTIVA E CURATIVA”

VENERDI’ 27 FEBBRAIO ORE 19:30, presso la sede di Polis Sa in Via Pecorari, 61 Nocera Superiore si terrà il PRIMO INCONTRO “SANITA’ PREVENTIVA E CURATIVA” Dal 27 febbraio al 27 marzo dell’anno 2015 ogni venerdì avrà un particolare senso civico e formativo perché ci saranno ben 4 incontri, appunto i Venerdì della Buona Amministrazione, che […]

2015.Locandina.001.MINI

ELEZIONI POLIS SA

15 marzo 2015 – AGGIORNAMENTO: sono stati proclamati gli esiti delle consultazioni elettorali. Nella sezione Consultazioni trovi il Decreto n. 2/2015 della Commissione Elettorale. Nella sezione apposita sezione trovi il Comunicato Stampa della Commissione Elettorale.   2 marzo 2015 – AGGIORNAMENTO: sono stati pubblicati i nomi dei candidati. QUI trovi le indicazioni. L’elenco provvisorio approvato […]

10904637_1398283167142020_8102914582648213964_o

Seconda tappa Rassegna “LIBRI CORSARI: NARRAZIONI DI UN TEMPO INQUIETO”

  Venerdì 13 febbraio alle ore 19.30, presso la Biblioteca comunale di Nocera Superiore, viene presentato il libro “Suerte” di Giulio Laurenti, edito da Einaudi.   L’evento costituisce il secondo appuntamento della rassegna “Libri Corsari – narrazioni di un tempo inquieto”. Il volume racconta la storia vera di un narcotrafficante, dalla Colombia al carcere: una […]

Mostra Fotografica Viculi e grariate

MOSTRA FOTOGRAFICA : “…VICULI E GRARIATE, PURTUNE…PURTUNCIELL E… CANCELLATE “

In passato le persone vivevano e invecchiavano con il paesaggio, non avevano riferimenti temporali visivi , se non quelli immutabili, interiorizzati, dell’infanzia, come lo stridere del cancello di casa, il rincorrersi gioioso di ragazzini tra i vicoletti , il battere della campana della chiesa che segnava il tempo del ritorno a casa,la forma e i […]